mutus liber

Mutus Liber Associazione culturale
Edizioni Museodei by Hermatena - Museo Internazionale dei Tarocchi - Bologna Magica - Interculture
Via A. Palmieri 5/1 Riola 40038 Vergato Bo - Italy - Tel. 3349975005

Codice Fiscale 91368630371 - Partita I.V.A. 03386331205

La potenza di un libro eguaglia quella della voce, del suono e quindi della creazione.
Rappresenta la scintilla che ognuno ha dentro sé...
Mutus Liber, il mondo dei libri… un mondo di parole in viaggio…

MUTUS LIBER

FUORICOLLANA
Sguardi extra-ordinari sul mondo...
LA MIA VITA IN RIMA
A spasso dentro e fuori di me tra sfide e conquiste
Laura Soldati

Euro 15,50
Formato cm. 14,5x20,5 - Pag. 264
ISBN 978-88-97371-89-2

Tutto iniziò circa dieci anni fa con l’incontro inaspettato di un disturbo del movimento che ha cambiato, anzi stravolto, completamente la mia vita.
Alcuni strani sintomi che mi rallentavano nel cammino, stanchezza, dolore alle articolazioni e ai muscoli, e un’insonnia persistente e inspiegabile, mi portarono a chiedere un consulto neurologico. La diagnosi senza possibilità di appello e il rifiuto di dover convivere con uno stato di malattia cronica e neurodegenerativa cancellarono con un colpo di spugna i sogni di un futuro spensierato desiderato da tutta una vita essendo da poco andata in pensione. L’impatto fu durissimo ma dopo un periodo terribilmente buio e di immenso sconforto, sono finalmente passata al contrattacco impegnandomi con forza nella comprensione e nella conoscenza della malattia e soprattutto nell’ascolto di me stessa. Da allora il mio mantra è: “C’è una soluzione per ogni problema e io la troverò!”
Parte dell’incasso della vendita del libro sarà devoluto all’Associazione Onlus I.P. (Iniziativa Parkinsoniani) di Bologna.

Dal libro

Fin dall’inizio di questa avventura ci siamo sgomitati parecchio ‘lui’ ed io per non farci prevalere l’uno sull’altra e di questo ne vado orgogliosa. Non mi interessa l’orizzonte, navigo con i mezzi che la natura e il mio buon senso mi suggeriscono, tralasciando volutamente fantomatiche innovazioni che promettono ‘benessere’ in cambio di costi insostenibili per le mie tasche già assai prosciugate da prestazioni di riabilitazione a pagamento per le ben note carenze del Servizio Sanitario Nazionale, che ha ridotto drasticamente tutte le possibilità di avere un’assistenza adeguata.

RECENSIONE DI FRANCA OBERTI
Un incontro casuale, con Laura, in occasione di un 8 marzo particolarmente declamato; tra le tante poesie messe in rete, Laura, che aveva creato un profilo Facebook per l’occasione, mi gratificò con la pubblicazione di una delle mie, scovata chissà come, ma Laura è così, ti fa le sorprese.
Il suo entusiasmo e la sua arte multiforme mi catturarono da subito ed è nata così la nostra amicizia, purtroppo tuttora virtuale, ma nella vita non si può mai sapere e confido, prima o poi, di poterla anche abbracciare di persona.
Appena pubblicato il suo libro di poesie “La mia vita in rima”, Laura ne ha spedito una copia anche a me. Alcune le avevo già lette, ma non immaginavo una produzione così ricca! Ho preso tempo, le ho volute centellinare come un bicchiere di Sangiovese ed ora che tutto mi è chiaro, posso esprimere la mia opinione.
Le poesie di Laura sono un inno alla vita, nonostante siano scaturite dalla sofferenza della malattia che la costringe ad una vita a tappe. Il sottotitolo “a spasso dentro e fuori di me tra sfide e conquiste”, fa ben capire quanto sia necessario un equilibrio e quanto sia difficile, nel momento in cui lo si perde, riconquistarlo. Laura è capace di osservarsi e le sue tappe, dentro e fuori, le consentono comunque di crearsi spazi artistici di notevole importanza e successo.
Non si è chiusa in se stessa, ma ha tenacemente deciso di voler vivere; non ha temuto la pietà, ma ha contato sulla compassione, frequentando tanti, come lei, che volevano risalire da quell’abisso di solitudine che la patologia di cui soffre, racchiude tante persone.
Si è contornata di amici, Laura, oltre all’amato Marco e ai figli e nipoti che le illuminano il cammino. Tante amicizie, più o meno precarie come la sua, perché non si sa mai cosa può succedere di lì a poche ore; ma Laura non si scompone e procede verso i suoi progetti con grinta e determinazione.
Le sue poesie sfidano ogni logica di metrica poetica e per questo si percepiscono in tutta la loro autenticità. Nella poesia Laura ha fissato la sua vita, quella vita che ora la costringe ad essere un funambolo costantemente alla ricerca dell’equilibrio del corpo; del corpo, beninteso, perché l’equilibrio della mente è ben saldo e ce lo trasmette attraverso la sua poetica. Excursus storici, quadretti famigliari, momenti di sconforto e di gioia; il passato, il presente e, senza false illusioni, il futuro.
Laura vive intensamente il presente e ce ne fa partecipi; il suo entusiasmo è contagioso; costringe a girare la pagina in fretta, per capire cosa succederà dopo, per poi tornare indietro e gustare tutta l’intensità di ogni sua poesia.
Laura è amata, coccolata ed è consapevole di essere perfino invidiata; cosa mai ci sarà da invidiare, c’è da chiedersi, ma la gente è strana. Spesso la gente sta ai margini della vita e vive di luce riflessa, ma Laura è un faro luminoso, una candela che brucia da entrambe le parti, un esempio per tutti, sani e sofferenti. Temeva di doversi arrendere, invece ha raggiunto conquiste che non avrebbe mai sperato.
E’ scesa nel pozzo, ma è risalita appesa ai fili di palloncini dorati.
Il suo libro è una preziosa testimonianza, un indirizzo di vita per chiunque.
Nella sua vita spesa tra lavoro e famiglia, la malattia avrebbe potuto arrivare come un macigno e schiacciare tutto il cammino fino a quel momento raggiunto, ma Laura ha saputo impreziosire quello che per altri avrebbe potuto essere un tragico epilogo. E’ stata capace anche di infondere speranza, dopo aver scoperto il nuovo centro del suo esistere. Nelle sue poesie trasuda la gratitudine, come la conclusione di una delle sue numerose poesie dedicate alla figura femminile: “(…)/Noi siamo gli angeli del focolare/e con le ali vogliamo volare,/per costruire un mondo migliore/insieme agli uomini e al loro amore”.
Vola Laura, volteggia sopra di noi più che puoi, e spargi un po’ della tua polvere dorata, ci aiuterà a diventare come te, un vero angelo del focolare. Viva la vita e grazie di esistere!
Da un’amica del web un grande abbraccio Franca Oberti
Torna alla Collana

Lo stato dei tuoi acquisti


           

Edizioni Museodei by Hermatena
Le nostre collane

Simboli, codici ed... altre magie

Museodei by Hermatena

Edizioni del Museo dei Tarocchi

Tarocchi

Guide complete per viaggi magici

Viaggi magici

Libri dedicati al mondo dei Tarocchi

ViadelMattonumero0

Testi rari e non più reperibili

Oro

Credenze medievali e popolari

Artgothique

Quando la cucina diventa... magia!

Divine Credenze

Sguardi extra-ordinari sul mondo...

Fuoricollana

Prospettive alternative ai problemi di oggi

Interculture

Il presente e le sue linee di forza più profonde.

Ripensare il mondo